Ciao Baffo Baltieri ……

13 Marzo 2015

Caro Baffo , non riesco a ricordarti se non con un sorriso. Che scherzi ci fa la vita!

Il peggiorare della salute, un problema inaspettato, anche nelle persone più forti crea inaspettati scenari difficili da interpretare.

E’ proprio vero che la salute viene prima di tutto. Proprio un bene prezioso che solo il buon Dio e la nostra condotta possono gestire con amore.

Di te non posso che ricordare aneddoti tante sono le occasioni in cui abbiamo condiviso momenti di calcio.

Ti ricordo quando giocavo a San Martino e tu eri il capo dei tifosi, sempre presenti, sempre molto protettivi con la squadra, ma altrettanto critici con chi non faceva prestazioni a livello.

Ricordo una domenica ad Adria, dopo una partita persa negli ultimi momenti di gioco, le critiche che in particolare mi facesti con una grinta spietata, da vero tifoso, da vero innamorato ai colori nerazzurri del San Martino BA. Incassai senza battere ciglio, in generale con te non era conveniente ed usuale reagire . Qualche domenica dopo al Pozzan, verso la fine del campionato contro il Soave, dopo aver vinto una partita importante per la salvezza, mi venisti a cercare e mi abbracciasti fortemente, senza una parola. Era il tuo modo di fare i complimenti.

Da quel momento è nata una stima reciproca che è durata fino ad ieri.

Non posso dimenticare Juventus – Milan a Manchester , finale di Coppa dei Campioni. Tu Juventino io Milanista seduti non proprio vicini ma a due metri di distanza. Vince il Milan ai rigori un epico incontro.

Per 12 ore non ti si è potuto parlare. La mattina seguente, nel centro della città, nel prendere un caffè incrociammo il mitico Candido Cannavò, direttore della Gazzetta dello Sport, di fede Juventina come te. Con il nostro grande  stupore, ma sicuramente non tanto grande come quello del povero giornalista,  lo prendesti per la giacca sopra una spalla chiedendogli con un certa deteminazione quale fosse stato il motivo perché l’allenatore Lippi avesse sostituito Camoranesi all’inizio del secondo tempo, creando secondo te in campo una situazione di debolezza nella tua squadra del cuore. Ricordo che il Direttore , al quale sicuramente non mancavano ne argomenti ne parole,  ci mise quasi  un minuto  per riprendersi, razionalizzare, e spiegarti che Camoranesi era stato sostituito perché infortunatosi. …….Grande Baffo!!

Non riesco a ricordarti se non con un sorriso!

Ciao

Lorenzo Peroni

 

 

Copyright © ® - Montorio Football Club - P.IVA e CF 04265640237
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial