Juniores Regionali Montorio – Lugagnano: 2-0

24 Febbraio 2019

 

 

 

 

 

 

Montorio – Lugagnano: 2-0

Montorio: Antolini, Bonetti, Gugole, Manente, Colombini, Zangrandi, Beltrame (39’st Vicentini), Melotti, Zamboni, Bellamoli (10’st Felici), Castagna. A disp.: Scarpieri, Lonardoni, Mirandola, Facincani, Tudureanu, Stavarachi. Allenatore: La Rosa.

Lugagnano: Gaburro, Poiega, Mazzi (26’st Rossi), Brentegani, Ciucci, Chiarello, Freddo (1’st Ridolfi), Riva (17’st Scamperle), Corman (29’st Guessab), Minafra (12’st Sartori), Adami. A disp.: Bonsaver, Bonfante, Gagliardi. Allenatore: Brighenti.

Arbitro: Marco Fattori di Verona.

Reti: 31’pt Manente, 45’pt Castagna.

 

Il fiato sul collo. Gli Juniores battono il Lugagnano e si portano ad un solo punto dalla capolista Valgatara, che non è riuscita ad andare oltre il pareggio contro la Juventina Valpantena. La squadra guidata dal mister La Rosa, si è praticamente assicurata l’intera posta in palio, chiudendo avanti di due gol prima del riposo. Unico rammarico qualche sbavatura nel secondo tempo, che avrebbe potuto riaprire una partita tutto sommato mai in discussione, ma nella quale c’è da fare mea culpa per le troppe nitide occasioni da gol sprecate. L’inizio della partita non è entusiasmante, con gli spettatori soprattutto distratti dalla sfilata di Carnevale che ha fatto da colonna sonora alla prima frazione di gioco. Per vedere il primo tiro bisogna aspettare dieci minuti, quando Bellamoli calcia bene dal limite, mancando la porta di un soffio. Risponde il Lugagnano, ma Antolini non corre pericoli. Con il passare dei minuti il Montorio alza il baricentro, riuscendo ad andare ancora al tiro con Melotti il quale, servito da sinistra da Castagna, calcia a lato di destro. Cinque minuti dopo, da un lancio innocuo, Ciucci liscia la palla, ma nessun bianconeroverde ne approfitta. Poco dopo la mezz’ora però il Montorio sblocca il risultato. Bella iniziativa di Beltrame che, dal centro si porta a destra per poi crossare in area dove Manente, di testa, mette la palla alle spalle di Gaburro, correndo poi ad abbracciare il mister La Rosa, sommerso poi da tutta la squadra. Accusa il colpo il Lugagnano, che rischia ancora su tiro fuori misura di Bellamoli. Un minuto dopo è ancora Bellamoli a cercare la via del gol, ma Gaburro para in due tempi. Il numero dieci del Montorio ci prova una terza volta, da punizione dal limite, ma la palla finisce la sua corsa sull’esterno della rete alla sinistra del portiere ospite. Il Montorio continua a pressare e, dopo una timida incursione ospite con Antolini che agguanta la palla da angolo, realizza il gol del raddoppio. Beltrame serve a destra Zamboni, bravo a servire con un rasoterra Castagna che, indisturbato, mette dentro al volo.  Nella ripresa parte forte il Lugagnano alla ricerca del gol, provandoci in due occasioni da punizione, la prima calciata fuori d Riva e la seconda, calciata da Corman, parata centralmente da Antolini. Il Montorio risponde con un tiro dal limite di Beltrame, che però non inquadra la porta. Dopo un tiro di Melotti alto, Zamboni, ricevuta palla, si presenta davanti a Gaburro, ma calcia incredibilmente fuori. Due minuti dopo, stessa sorte tocca a Beltrame il quale, tutto solo all’altezza del dischetto del rigore, calcia malamente fuori. Dopo una punizione di Melotti, calciata debolmente a lato, il Lugagnano prova un ultimo assalto alla porta di Antolini andando al tiro con Brentegani che calcia fuori. Sul ribaltamento di fronte, Zamboni potrebbe scrivere il proprio nome sul tabellino dei marcatori, ma Gaburro gli nega il gol parando.

 

Spogliatoi

A fine partita il mister Massimo La Rosa analizza la partita e dice: «Abbiamo vinto» esordisce «ma purtroppo abbiamo sbagliato troppe occasioni da gol. Il 2 a 0 infatti ci va un po’ stretto, perché poteva finire come all’andata, quando eravamo riusciti a segnarne cinque. Questo può essere dovuto alla mancanza di lucidità sotto porta dove, a volte, non riusciamo a concretizzare, mettendo in pratica tutto quello che viene provato in settimana durante l’allenamento. Nonostante questo» prosegue «è andata bene così, soprattutto perché il Valgatara ha rallentato e l’Oppeano ha perso, quindi sarà fondamentale andare avanti per la nostra strada». Grazie comunque a prestazioni come quella contro il Lugagnano, che hanno messo in luce una squadra in salute e determinata. «I ragazzi sono entrati nell’ottica che non bisogna mai mollare fino all’ultimo minuto, fattore importante visto che ad inizio campionato avevamo fatto una serie di pareggi subendo gol nei minuti finali o addirittura nel recupero. Questo» sottolinea «era dovuto probabilmente all’inesperienza della categoria e anche al fatto che dovevamo trovare la giusta amalgama, cose che adesso la squadra sembra aver maggiormente assimilato. I miei ragazzi sono da tenere sempre sul pezzo per farli crescere, ma mi fa piacere vedere che, tutti insieme, stiamo raggiungendo un livello tale da capire come va affrontata la categoria degli Juniores Regionali».

100% Montorio

Copyright © ® - Montorio Football Club - P.IVA e CF 04265640237
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial