Matteo Acri: «Avere la miglior difesa e non avere ancora perso è importante. C’è un gran gruppo e possiamo giocarcela con tutti»

6 Novembre 2019

La vittoria di domenica scorsa per 3-0 contro il Badia Polesine ha visto il Montorio FC chiudere la serie di tre partite consecutive casalinghe e salire a 19 punti, tre in meno della capolista Pescantina Settimo. Anche contro il Badia Polesine la squadra ha mostrato tutte le sue qualità, che il mister Stefano Paese sta riuscendo a sfruttare al meglio ad ogni partita, gestendo bene anche le emergenze, grazie a giocatori della Juniores Élite, che si sono finora dimostrati essere all’altezza della situazione.

Molte dunque sono state le note positive nella vittoria di domenica, tra queste il ritorno al gol di Matteo Acri, marcatore della terza rete, che di fatto ha chiuso il sipario su una partita meritatamente vinta. L’ex Virtus e Ambrosiana, al suo primo anno a Montorio, analizza la partita di domenica e traccia un primo bilancio della sua esperienza montoriese.

«Il campionato sta andando molto bene. Nonostante il campo non fosse stato in buone condizioni a causa della tanta pioggia, domenica scorsa abbiamo giocato una buona partita, con maggior cattiveria rispetto al Badia Polesine e praticamente vincendo tutti i contrasti. Siamo partiti forte» prosegue «riuscendo a sbloccare subito il risultato. Con il passare dei minuti poi, abbiamo continuato a dominare e alla fine a chiuderla a nostro favore. Gli avversari hanno comunque provato a riaprire la partita, ma siamo stati bravi a tenere la situazione sotto controllo».

Come detto anche Acri, oltre Antolini e il capitano Caputi, ha scritto il suo nome sul tabellino dei marcatori, riassaporando finalmente la gioia del gol, che racconta dicendo: «Sul proseguo di un calcio d’angolo, la palla è uscita dall’area dove Antolini ha calciato; io stavo risalendo e la palla mi è praticamente arrivata. A quel punto mi sono girato, sono andato avanti e, dopo aver scartato il portiere l’ho messa dentro. Sono contento perché, a parte un gol in amichevole l’anno scorso, l’ultimo l’avevo fatto due campionati fa in serie D quando giocavo nella Virtus contro il Delta Rovigo. Comunque» sottolinea «l’importante è prendere meno gol possibili e poi, se si riesce anche a farne, è ancora meglio».

Primo non prenderle dunque, come confermano i numeri, che vedono il Montorio secondo con cinque vittorie, quattro pareggi e nessuna sconfitta. «Sinceramente non so se le aspettative della società fossero queste, però per una neopromossa in Promozione essere al secondo posto è finora sicuramente un risultato di prestigio. Nel calcio conta far gol, ma avere la miglior difesa e non avere ancora perso, penso sia senza dubbio importante. Se finora abbiamo fatto determinati risultati è perché siamo un ottimo gruppo, che si allena bene ascoltando tutti i consigli che ci danno, e guidati dal mister Paese che di calcio sta dimostrando di saperne».

Ora, dopo le tre partite in casa, domenica prossima il Montorio farà visita alla vicentina Sitland Rivereel, un avversario sicuramente ostico e un altro importante banco di prova. «Affronteremo anche la prossima partita come le altre, senza sottovalutare l’avversario, cercando di dare sempre il massimo e fare il miglior risultato possibile, consapevoli che in questo campionato ce la possiamo giocare con tutti».

Ufficio Stampa Montorio FC

Copyright © ® - Montorio Football Club - P.IVA e CF 04265640237
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial