Mister Burato: «Bene con il Buttapedra. Non aver segnato? Un episodio che non mi preoccupa».

26 Settembre 2018

È andato in archivio il pareggio di domenica scorsa contro il Boys Buttapedra 2006, con un Montorio tanto bello ed in continua crescita quanto sprecone sotto porta. Molte comunque sono state le note positive, come spiega il mister Marco Burato. «Alla fine contano sempre i gol» esordisce «però, se guardiamo soprattutto il primo tempo, abbiamo fatto una buona pressione, giocando praticamente sempre nella metà campo del Buttapedra. A tutto questo» prosegue «vanno aggiunte delle occasioni clamorose, su tutte il palo colpito da Bonfà e, prima del finale, quando Kovacevic si è presentato solo davanti al portiere senza riuscire a mettere la palla in rete». C’è dunque un pizzico rammarico per aver lasciato due punti per strada, ma c’è comunque la consapevolezza di essere sulla strada giusta, come conferma il mister. «Mi è piaciuto l’atteggiamento dei ragazzi nel primo tempo perché, essendo su un campo piccolo, abbiamo giocato comunque a calcio, controllando bene ogni situazione di gioco e concedendo poco al Buttapedra che, a mio avviso, è una squadra che fa del proprio campo un punto a favore, e renderà difficile la vita a tutti. Nel secondo tempo poi, i nostri avversari sono un po’ usciti fuori, ma era prevedibile perché stiamo ancora lavorando per arrivare alla condizione migliore. A quel punto» aggiunge «la partita è stata più equilibrata, però le occasioni migliori le abbiamo create sempre noi». È mancato solo il gol dunque, ma Burato non è assolutamente preoccupato. «La domenica precedente avevamo fatto cinque gol, e in Coppa due, per cui il gol è mancato solo a Buttapietra e penso che sia stato un episodio». E la risposta al mister la squadra la darà domenica quando a Montorio arriverà il Valdalpone. «Sarà un’altra partita difficile, contro una squadra con giocatori di categoria superiore, con ambizione e che punta in alto. Noi però finora ce la siamo giocata alla pari con tutti anzi, forse riuscendo a fare qualcosa in più, per questo sono molto fiducioso. Stiamo portando avanti con la squadra le mie idee di calcio, che si stanno vedendo per come i ragazzi si esprimono in campo, grazie anche alla possibilità di variare il tema di gioco. Alla base di tutto però per me c’è il possesso di palla, perché il mio obiettivo è avere una squadra che giochi palla e non la butti lunga, e ci stiamo riuscendo». Domenica dunque sarà fondamentale continuare su questa strada, concretizzando però le occasioni create. «Non c’è dubbio» conclude sorridendo «che i gol vanno fatti alla domenica, non al martedì in allenamento».

Copyright © ® - Montorio Football Club - P.IVA e CF 04265640237
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial