Mister Guana ottiene l’abilitazione di allenatore UEFA A e i giovanissimi regionali gli regalano la vittoria contro la capolista!

1 Ottobre 2018

 

Quella appena trascorsa è stata una settimana speciale per i nostri giovanissimi regionali, ma anche per tutto il Montorio Calcio. Oltre infatti alla bella vittoria in rimonta contro l’Olimpica Dossobuono, in settimana a Coverciano il mister Roberto Guana ha superato l’esame ottenendo l’abilitazione di allenatore UEFA A. Un traguardo che ne testimonia tutta la bravura ma anche un punto di partenza, come lui stesso spiega. «Il mio prossimo obiettivo» esordisce «sarà di fare anche il corso allenatori UEFA PRO. Sicuramente aver raggiunto questo traguardo, non può che essere motivo di grande soddisfazione». Per aver superato sia la prova pratica sia quella orale. «Durante il corso ho avuto la fortuna di poter fare pratica al mattino con l’U19 della Nazionale, coordinata da Maurizio Viscidi e che ha come capo delegazione Evaristo Beccalossi. Inoltre abbiamo dovuto sostenere gli esami orali in cinque materie: comunicazione, medicina, psicologia, metodologia dell’allenamento e l’ultima con il mister Renzo Ulivieri». L’ostacolo per tutti più tosto, ma per certi versi il più affascinante. «Ci ha insegnato tutti i vari aspetti del calcio moderno, nel quale però sta ritornando il calcio del passato, in particolare quello totale giocato anni fa dall’Olanda. Oggi c’è maggior possesso palla, con anche il portiere coinvolto nel gioco di piedi, visto che solo per il 20% è impegnato in parate, diventando di fatto un difensore aggiunto. E poi» sottolinea «Ulivieri ci ha spiegato come sia fondamentale anche riuscire a creare la parità numerica davanti, ma soprattutto come l’allenatore deve essere il leader del gruppo ed avere tante conoscenze, per confrontarsi al meglio con i giocatori». In campo e fuori dal campo. «L’allenatore deve sempre essere aperto al dialogo, ma anche deve essere capace di non concedere ai giocatori determinati comportamenti e far rispettare le proprie scelte e decisioni». Tutto questo è stato spiegato da Ulivieri, e non solo, grazie anche ad aneddoti legati ad una carriera che lo ha visto incrociare tutti i più grandi campioni. «Ci ha raccontato episodi riguardanti ad esempio campioni come Roberto Baggio, così come abbiamo avuto la possibilità di ascoltare l’esperienza raccontata da ex calciatori come Batistuta e Montero, anche loro presenti perché iscritti ad un altro corso, ma sempre pronti a confrontarsi per condividere le varie esperienze vissute». Mister Guana dunque ha fatto un altro importante passo verso un futuro da allenatore tra i professionisti, e per questo del suo operato ne dovranno fare tesoro i nostri giovanissimi che, come lui stesso conferma, stanno seguendo un buon percorso di crescita. «Dal punto di vista tecnico sono molto contento perché, da quando ho iniziato ad allenare i ragazzi l’anno scorso, si sta facendo un costante percorso di crescita. Stiamo aumentando i carichi a livello fisico, cosa che un po’ ci penalizza, però l’obiettivo è arrivare ad avere il corpo abituato ad affrontare determinate intensità. Inoltre non va dimenticato che i ragazzi devono imparare a conoscere la categoria, nella quale ci sono pressioni e aspettative, visto che bisogna anche guardare la classifica. Siamo comunque sulla strada giusta, grazie anche» conclude «ad un bel gruppo, sempre presente ed unito». E che ha festeggiato il mister battendo in rimonta 2 a 1 l’Olimpica Dossobuono che, con questa sconfitta, non è più la capolista del girone.

 

100% MONTORIO

Copyright © ® - Montorio Football Club - P.IVA e CF 04265640237
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial