Mister Stefano Paese: «Poter allenare in una società come il Montorio è il top per un allenatore!»

29 Luglio 2019

Nella foto da sx: Mister Stefano Paese, la nuova maglia del Montorio FC e il segretario Paolo Carboniero.

 

 

La presentazione ufficiale di martedì scorso alla Locanda Le Piere al Confin, ha alzato il sipario sulla nuova stagione della prima squadra del Montorio FC, che dal 5 agosto inizierà la preparazione in vista di affrontare per la prima volta nella storia della società, la Promozione. Rispetto allo scorso campionato molte sono state le conferme nella rosa bianconeroverde, a cui si sono aggiunti degli innesti di assoluto valore e di categoria superiore operati dal diesse Stefano Menini. Tra le novità spicca il nuovo mister, Stefano Paese, che, con un pizzico di emozione e tanto entusiasmo, non vede l’ora di iniziare a lavorare in campo.

Se il Montorio ha vinto per due anni consecutivi i campionati di Seconda e Prima categoria, Paese ha praticamente fatto altrettanto, centrando a Pozzo due salvezze storiche. «In due anni al Pozzo» racconta «siamo riusciti a raggiungere per ben due volte la salvezza: la prima vincendo i play out mentre la seconda direttamente. Per noi» prosegue «è stato come vincere due campionati, perché tutta la gestione della società e la squadra stessa erano “casalinghe”, dal momento che c’era tutta gente del posto. Nessuno prendeva rimborsi, e i giocatori avevano sempre giocato in Seconda categoria. Giocare in Prima Categoria è stata per tutti una scommessa, che però abbiamo vinto e di cui dobbiamo essere fieri e contenti, viste le potenzialità che avevamo».

Ora dunque si volta pagina, e il terzo capitolo della sua carriera da allenatore verrà scritto nel Montorio FC. «Già l’anno scorso c’era stato un primo contatto con il diesse Stefano Menini, ma la scelta della società è stata diversa, visto che era arrivato Marco Burato. La chiamata però è arrivata anche quest’anno e, visto che mi sono innamorato subito dell’ambiente, non ci ho pensato su e ho deciso di mettermi alla prova con questa esperienza. Come ho detto anche al presidente Lorenzo Peroni, già dal primo giorno mi sono reso conto della grande organizzazione all’interno della società; sembra di essere in una squadra di professionisti».

Un’occasione dunque da non farsi scappare. «Questo» sottolinea «era un mio sogno, perché anch’io cerco di fare le cose nel miglior modo possibile, con precisione e minuziosamente. Non lascio mai nulla al caso, e preparo ogni allenamento curando ogni minimo dettaglio. Poter mettere in pratica il proprio metodo di lavoro in una società come il Montorio, penso che sia il top per un allenatore».

Paese dunque prende in mano il timone del Montorio FC per navigare su una rotta nuova e molto più impegnativa, con però tutte le carte in regola per riuscire portare la nave in porto. «Personalmente cercherò di crescere e migliorarmi, imparando sempre qualcosa di nuovo dai nuovi giocatori che allenerò e anche dal modo di lavorare della società. Spero di poter far bene anche magari per poter portare avanti un progetto che duri qualche anno. Riguardo all’obiettivo da raggiungere» sorride «anche se qualche dirigente scherzando ha detto che sarebbe bello centrare un’altra promozione, sarà fondamentale prima di tutto mantenere la categoria. Programmare gradatamente senza voler fare subito le cose in grande ci permetterà di raggiungere prestigiosi obiettivi».

Grazie ad una rosa confermata quasi per intero e assemblata dal direttore sportivo Stefano Menini con degli innesti mirati e di qualità. «Aver aggiunto alcuni giocatori di livello anche superiore, ci darà la possibilità di mantenere la categoria. Chi più chi meno, conosco i giocatori, uno su tutti il portiere Boninsegna con il quale avevo giocato a San Martino, e penso che insieme formino una buona squadra. Aver riconfermato la maggior parte di loro è sicuramente un buon punto di partenza a cui si aggiungono giocatori di esperienza. Io cercherò di sfruttare al meglio la rosa che mi è stata messa a disposizione, all’inizio magari non stravolgendo l’impronta della squadra, ma poi dimostrando di saper adattare moduli e situazioni alle caratteristiche dei giocatori. In questo un allenatore deve essere bravo».

La partenza sarà a breve, visto che la settimana prossima si inizierà a sudare in vista dell’inizio della nuova stagione. «Non vedo l’ora di iniziare questa nuova esperienza. Sono contentissimo di poter allenare in Promozione in una società che ha un progetto ambizioso e importante. Per questo» conclude «ringrazio il presidente Lorenzo Peroni e il diesse Stefano Menini per avermi dato questa grande opportunità».

@ Ufficio Stampa Montorio FC

Copyright © ® - Montorio Football Club - P.IVA e CF 04265640237
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial