Montorio-Juventina, parla il DS Menini

22 Gennaio 2016

Stefano_Menini_DS

Domenica 24 gennaio alle 14.30 al campo sportivo di Via dei Cedri si disputerà il derby della Valpantena tra Montorio e Juventina. A due giorni dall’importante match ha parlato il direttore sportivo del Montorio, Stefano Menini.

Direttore come si può definire la partita di domenica?

Un bivio. È una partita che può rappresentare la svolta per il nostro campionato. Dopo un girone d’andata travagliato e pieno di difficoltà, compreso il cambio in panchina, i tre punti potrebbero spalancare nuovi orizzonti. Dobbiamo giocare la partita perfetta, sappiamo che la Juventina è una buona squadra ma noi lo siamo altrettanto. Sono sicuro che daremo il massimo.

Ne parla come una finale.

No, quello no, non voglio vederla come una partita da dentro o fuori. Però la vittoria darebbe autostima ed entusiasmo per guardare con un altro occhio alle prossime partite. Questi ragazzi se lo meritano. La società crede fortemente in questo gruppo, lo ha fatto sin dall’inizio e sarà sempre vicina ai calciatori. Sono dei ragazzi che hanno grandi potenzialità, ma devono crederci loro più di tutti: solo se lo vorranno potremo dare una svolta al campionato. Domenica saranno loro ad andare in campo, e saranno sostenuti da tanta gente.

Il Montorio è reduce da una vittoria che mancava da quattro turni.

Sì, quello contro l’Alpo Lepanto è stato un successo importante e sono sicuro che abbia avviato un nuovo cammino. Come dicevo, quello dell’andata non è stato un girone facile per noi, abbiamo avuto alcuni infortuni molto penalizzanti, e abbiamo cambiato l’allenatore scegliendo mister Ferronato: conosciamo bene il suo modo di lavorare e lo abbiamo preso perché anch’egli, come noi, è alla ricerca di riscatto. Il mister sa di godere dell’appoggio di tutta la società e sta facendo bene. Lasciamolo lavorare in serenità.

Dopo tanti anni in panchina ora si trova alla scrivania, sempre con vista campo però.

Stare in campo è certamente più bello e guardare da fuori è dura, ma grazie a questo ruolo dirigenziale ho imparato molte cose. Il diesse deve gestire i rapporti con la società e con lo staff tecnico, deve essere un elemento di raccordo, e aver allenato tanti anni in questo mi aiuta. Nella scelta dei giocatori aver allenato è fondamentale. Sono soddisfatto della squadra allestita quest’anno, abbiamo investito e fatto sacrifici. Abbiamo scelto calciatori e uomini con grandi qualità tecniche e umane. Sono sicuro che possano ancora regalarci ancora tante soddisfazioni.

Copyright © ® - Montorio Football Club - P.IVA e CF 04265640237
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial