Play-off, la spinta del Presidente Peroni

13 Aprile 2016

Peroni_Menini_Montorio

Presidente, al di là del clima queste saranno le settimane più calde dell’anno.

Sono molto tranquillo anche perché la stagione si può già definire “importante” e “preziosa” per tutto il nostro movimento giovanile. Gli Allievi Regionali hanno concluso il campionato con onore e con una classifica eccellente, gli Juniores Regionali sono in lotta per conquistare il terzo posto, i Giovanissimi A hanno concluso come primi il loro girone non subendo mai una sconfitta e ora sono pronti per le fasi finali del torneo provinciale. E infine anche gli Esordienti stanno progredendo bene nella loro crescita calcistica. Per ora sono molto soddisfatto e sereno.

E la Prima Squadra?

Quello, come è facile intuire, è l’argomento più difficile. Ad oggi sono comunque molto contento dei risultati ottenuti. È chiaro che all’inizio del campionato avremmo sperato in qualcosa di ancora migliore, ma la progressione dell’Arbizzano forse ci avrebbe stroncato anche senza i problemi avuti nella parte finale del girone di andata. Qualcuno, collegato ad un calcio antico, continua a dirmi che è la nostra giovane età media a limitarci nei risultati. Si sbaglia! Io per primo, ma anche i miei soci e i dirigenti, crediamo che i nostri giovani saranno una grande risorsa per questo finale di campionato, insieme al gruppo di ragazzi un po’ più “anziani” che tutti ci invidiano e che mi tengo ben stretto.

Il bastone e la carota funzionano sempre allo stesso modo?

I ragazzi devono essere messi nelle condizioni ideali per poter rendere. Devono sentire la nostra fiducia, dobbiamo essere pronti a perdonarli (non troppo) pur facendo comprendere loro gli errori. Continuo a dire a tutti i miei collaboratori che uno dei nostri giovani quest’anno segnerà un gol importante. Staremo a vedere. Io nutro nella squadra la stessa fiducia del primo giorno di allenamento a San Zeno di Montagna, durante il ritiro estivo. Quest’anno con i ragazzi mi sono anche scontrato duramente come mai mi era successo in questi anni. Con loro ho sempre parlato chiaro e in modo diretto, ho chiesto loro fiducia in questa società e loro ce l’hanno concessa. Ora però sono proprio loro a dover confermare quello che noi tutti pensiamo, ovvero che sono i migliori.

Domenica contro l’Ares potranno confermarlo.

Domenica giocheremo una specie di pre-play-off. La vittoria ci porterebbe direttamente dentro agli scontri diretti con una giornata di anticipo. Giocheremo in casa contro l’Ares che ha solo un punto in meno in classifica e che è una squadra con qualche bravo giocatore, più esperta più di noi e con un allenatore che stimo molto. Ma noi siamo più bravi e la differenza la farà la fame e il cervello.

Per l’occasione ci sarà l’ingresso a 1 Euro. Si aspetta il pubblico delle grandi occasioni?

Ci spero, Montorio si presenta sempre in massa in queste occasioni. Inviteremo anche i nostri giovani a sostenere la squadra. Ho appena ricevuto una telefonata dal direttore sportivo Stefano Menini che parlando della partita di domenica mi ha detto, con la determinazione che sempre lo contraddistingue: “Domenica non vince il singolo, domenica vince la squadra e deve andare in campo una squadra di leoni!”. Non serve aggiungere altro.

Copyright © ® - Montorio Football Club - P.IVA e CF 04265640237
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial