PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI F.I.G.C. /Comunicato n° 39 del 21/09/2015 – JUNIORES REGIONALI – COMUNICATO DELLA SOCIETA’

22 Ottobre 2015

ESTRATTO DEL COMUNICATO REGIONALE F.I.G.C. : JUNIORES REGIONALI” : “PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI GARE DEL 17/10/2015 In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le s eguenti sanzioni disciplinari. A CARICO DI SOCIETA’ AMMENDA CON DIFFIDA Euro 300,00 MONTORIO Riferisce l’A. nel referto che, al 27º del secondo tempo, alcuni sostenitori della Montorio (quantificati in 3 o 4 per le vie brevi) hanno indirizzato insulti a contenuto discriminatorio all’indirizzo di un giocatore avversario di colore. Aggiunge che, nell’ultima mezz’ora di gioco e alla fine della partita, un numero apprezzabile di sostenitori della stessa Montorio si sono rivolti a lui con reiterate espressioni ingiuriose. Rilevato che le espressioni a contenuto discriminatorio, per la durata temporalmente ristretta e il ridotto numero degli autori, pur costituendo comportamento esecrabile, non integri, tuttavia, i requisiti per condurre a sanzionare la società di riferimento ai sensi dell’art. 11 comma 3, quali la dimensione (rapportata al numero degli autori) e alla percezione reale del fenomeno, che parrebbe intendersi come idoneità a suscitare il risentimento del destinatario delle offese e la propagazione della percezione da parte di un numero indeterminato, ma rilevante, degli astanti. P.Q.M. il G.S. delibera di applicare alla società Montorio la sanzione dell’ammenda di euro 300,00 con diffida.”

La Società Montorio ASD, nel subire tale provvedimento disciplinare, per altro pubblicato in data odierna 22 Ottobre 2015 all’interno del giornale L’Arena, tiene a precisare che nessuno dei ragazzi presenti in campo ha tenuto un comportamento scorretto nei confronti dei giocatori avversari e del direttore di gara.

I giocatori del Montorio hanno subito involontariamente invece l’atteggiamento ampiamente scorretto e deplorevole di alcuni loro sostenitori/genitori che dall’esterno si sono resi colpevoli dei comportamenti, dichiarati nel comunicato stesso, nei confronti del direttore di gara.

Questo atteggiamento tenuto nei confronti di un giovane arbitro (forse non del tutto preparato alla direzione di gare di questa categoria) ha fatto in modo che l’arbitro stesso nella sua debolezza si accanisse contro i nostri giocatori in campo, che hanno subito in n°2 giocatori, da sempre corretti ed esemplari (tra cui il capitano), una squalifica smisurata. Questo a nostro giudizio peggiora ulteriormente il deplorevole comportamento dei sostenitori montoriesi che invece, data la giovane età dell’arbitro, avrebbero dovuto trattenersi ed assumere un atteggiamento si contrariato ma  molto più misurato.

La società pertanto, dichiarando la totale estraneità dei ragazzi e dello staff in campo, prende le necessarie e dovute distanze dall’atteggiamento dei sostenitori condannando tale deplorevole comportamento.

Si porgono comunque le necessarie scuse per dovere istituzionale al giocatore della società Garda vittima del comportamento discriminatorio dei sostenitori.

Sperando di non avere per il futuro mai più da commentare fatti di tale gravità.

Distinti saluti

Montorio ASD

 

 

 

Copyright © ® - Montorio Football Club - P.IVA e CF 04265640237
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial